AREZZO WAVE ROCK BULLETS  dicembre 1993

(articolo apparso anche su DECIBEL STORMS, BALLBUSTER e su METAL DETECTORS naturalmente in inglese)

 

Intervista ai Fiaba

 

La scena rock siciliana vista dall’ottica di un gruppo

Siracusa – Già nel mio articolo apparso nel precedente “Rock Bullets” avevo anticipato che i Fiaba erano oramai pronti per l’esordio discografico.

Ora si ha l’occasione di conoscerli meglio poiché abbiamo scambiato quattro parole con Bruno Rubino, batterista del fieve-piece siracusano.

Chi è e perché si sono fondati i Fiaba?

Tutto è scaturito da un progetto di sperimentazione musicale, eravamo alla ricerca di un sound rock moderno che non avesse pesanti riferimenti a quello dei gruppi progressive degli anni settanta né all’heavy metal epico degli anni ottanta ed utilizzando, sonorità arcaiche a temi favolistici, talvolta sfruttati in passato.

Credo che oramai lo si possa annunciare, e cioè che siete in procinto di realizzare il vostro primo album. Lo volete presentare agli affezionati lettoti di “Arezzo Wave”?

Certamente! Non aspettatevi niente di ciò che avete ascoltato nel rock in passato perché potreste restare piacevolmente……delusi. Sarà un CD molto suggestivo nel quale si respira il profumo di terra bagnata di boschi dimenticati, popolati da esseri di ogni sorta e dalla natura talvolta bizzarra. Gli amanti di un certo tipo di letteratura troveranno fedeli riferimenti alle leggende popolari eliche.

La casa discografica è la “Mellow Records”, in che modo vi ha contattato?

Siamo stati in precedenza presentati da un nostro amico, Loris Furlan, una persona molto attiva e disponibile che contribuisce a diversi progetti musicali come Black Jester, Asgaard e Quasar. In seguito siamo stati contattati personalmente dal responsabile dell’etichetta.

Il vostro debut-album è un concept come i vostri due precedenti demo-tapes fino ad ora realizzati?

Saranno proprio i brani gia resi noti dai due demos ad essere pubblicati. A tal proposito ci scusiamo con tutti coloro che aspettavano un terzo demo-tape dei Fiaba con brani inediti. Comunque il CD sarà un modo per riascoltarli e con una produzione nettamente migliore!

Ci volete ragguagliare sulla scena musicale siracusana? Quali bands siracusane ritenete pronte ad un discorso professionistico?

Ci sono molte idee nell’aria, ma spesso non riescono a concretizzarsi, c’è un gruppo interessante che si muove tra jazz e folk siculo e si tratta degli Apogeo. Inoltre c’è una band progressive niente male, ossia gli Elephant and Castle. Come anche non mancano progetti solisti di cantautorato e jazz.

La storia di una rock band del meridione è soprattutto fatica ad uscire da una grave situazione di perifericità ed emarginazione. Qual è la vostra opinione al riguardo?

Bisogna muoversi di più, anche se paradossalmente può voler dire suonare di meno. Ci vuole più tempo per emergere, contiamo comunque in iniziative come ad esempio la vostra per portare alla luce realtà musicali altrimenti sconosciute.

 

  EMANUELE GENTILE