Fiaba Forum

Fiaba Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Fiaba
 Fiaba Fan Forum
 ''LA PELLE NELLA LUNA'' NUOVO CD FIABA
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 15 gennaio 2012 : 17:55:02  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
Visto che nessuno ha risposto , decido io per tutti e li pubblico tutti assieme. Al di là del tema comune del Lupo Mannaro e dei lupi, è secondo me possibile leggere una storia che si dipana per i vari testi, anche se su questo Bruno è un po' sibillino e lascia , come sempre, libera interpretazione. Io ci ho visto la storia di Greta, che salva un cucciolo di lupo dalla morte di tutta la cucciolata per mano di un uomo, episodio che fa diventare la lupa una temibile cacciatrice di uomini per vendetta. Cresciuto, il lupo a sua volta risparmia la bambina che lo ha salvato, durante un attacco del branco ad un villaggio. Dopo questo episodio, la bambina non teme piu' i lupi e gioca con loro. Magari è una forzatura, e comunuqe è una storia che riguarda solo tre dei pezzi .


Fiaba

La pelle nella luna




L’ inquisito


-La foresta chiama e l’anima pretende,
Io sono un contadino , Dio mio che ne so io di morsi e lupi !
Ero con mio figlio e c’era un temporale
Era notte e non vedevo ,cercai così un riparo e dopo non ricordo,
Dite , voi , signore , cosa debbo fare!-
Detto questo fuggì via
Ruppe una finestra , cadde un lume a terra.
Uomini che corrono con le scuri in mano.
Fuggi dentro al bosco , bava nella bocca , terra sotto ai piedi,
Sterpi nella faccia , occhi nella bruma , rabbia nelle fauci.
Ululano i lupi , cantano la luna , contano le prede.
Guarda nella nebbia ! bestie senza senno accerchiano i cristiani.
Sangue , sangue e grida . torce nella notte lasciano le mani,
Cedono le gambe e giustizia è fatta , ma non per gli umani.



Le due nature


La foresta dorme già e pace non darà a chi nelle sue vene
Sente quello che non è , non è più come sé , non è più come te
E poi , come se questo non bastasse …
-No !... c’è una bestia che mi guarda e qualcuno mi ricorda ,
Sono io ma io non posso liberarla ma vorrei ,
Vorrei correre sull’erba e sentirla mentre parla , sono solo ,
A piedi nudi e sento l’aria alle narici.
Solo sporca bestia nuda , sulla lingua carne cruda ,
Liberarmi dal dolore d’esser uomo io vorrei.
Morte , non ho più paura , la natura mi pretende ,
sceglie me come tifone d’ una notte senza stelle .-



Il povero Giacobbe


E la notte chiama la luna e la notte si chiamano i lupi
Con i nomi del sottobosco , non so come però lo fanno
E li cacciano con i bastoni ma si sa che ce ne sono
Alcuni fra di loro che stanno in piedi , come fanno
Solo loro sanno .
Sono bestie senza Signore , sono afflitte da
Un male eterno , quando mordono un cristiano , è
Certo , se lo portano giù all’inferno
E Giacobbe fu uno di questi e Giacobbe era un
Uomo buono ma era un uomo
Ed un lupo di certo non conosce cos’è il
Perdono .
E quell’altro lo conosceva , si conobbero da bambini ,
A quel tempo loro un lupo videro ma
Al teatro dei burattini.
Non sapevano di lui nulla ,
Come avvenne nessuno lo sa
Ma era un uomo ed un lupo di certo
E non ebbe nessuna pietà.




L’uomo è la preda


Cammina a passi lenti con gli occhi in ogni dove ,
Premura di chi vuole restare ancora in vita.
Il cielo si rischiara , la stoppa si consuma ,
la fiamma muore piano agli occhi della luna
E là c’è chi segue te , è la lupa.
Cammina a passi lenti con gli occhi nella luna ,
Premura di chi vuole ancora la tua vita ,
Il sonno non la sfiora , stanchezza non la tange ,
Chi piange i suoi cari anela la vendetta.





Le bestie del villaggio di Ogre


C’è la luna piena , presagio di sventura . Questa notte
Arrivano i lupi. –Su , correte! Salvate quella gente!
Fate presto! Vi vogliono ammazzare.-
Tra i sentieri Non gira più nessuno . Passa presto …aiuta la fede.
Forca in mano e croce chi ci crede , zitti! Arrivano,
Sento i loro denti. – Dio del cielo …tu guarda quanti sono!
Sono lupi tu dici? Quelle bestie!?
Padre , quello Cammina come un uomo!-
-Non guardare! Nascondi la lanterna!-
-Sbarra la porta! Non devi aver paura ,
Solo cura di non aprire- -Padre mio , non voglio io morire!-
E la lascia con una carezza.
E ’ da sola , che guarda verso l’uscio
Ma c’è un’ombra alla finestra -Sale piano ,
Io vedo la sua testa-
Sfrega il muso forte contro i vetri , poi fa un balzo ,
Ancora non ci credi , -Entra il lupo! Entra!-
E la guarda dritto dentro agli occhi e nel cuore sale la paura ,
Lui sta fermo , è strana la natura. Com’è venuto se ne va.
Questa notte i lupi se ne vanno , sento solo i lamenti degli agnelli ,
Poco male… io dico ; meglio quelli che sentire il pianto dei bambini





La piccola Greta


Quando Greta vuol stare da sola s’ incammina da sola nel bosco.
Fra i capelli un fiore d’aconito . Un fremito , si sente libera già.
Un lamento di cuccioli sente da una grotta vicina ad un fiume,
Perde il lume di ogni ragione e poi corre a vedere là dentro che c’è
-Sono come bambini di cane- Greta in braccio ne prende qualcuno,
Hanno il pelo di un bruno profondo , hanno fame -aspettatemi , io tornerò!-
Ogni giorno lei porta del cibo per nutrire le piccole bestie.
Ma un bel giorno la vide un pastore , scoprì che la tana di quelle era là.
Greta , con l’incoscienza di bimba , prende un cucciolo e lo porta a casa,
Lo nasconde ma il padre lo sente e la sgrida , lei fugge , lontano lei va.
Torna , quasi piangendo , alla grotta , -non è giusto , ma forse ha ragione.-
Da lontano lei vede il pastore e si ferma ed osserva nascosta che fa.
L’uomo ha in spalla un sacco di juta , soffocati lei sente i guaiti,
Getta quello nel fiume e una pietra che aiuta . Spariti nell’acqua così.
Ed è questo che avvenne quel giorno , solo un cucciolo trovò la madre.
E la lupa da allora divora ogni uomo che incontra , ogni uomo che c’è.




Il patto coi lupi


Ombre scure tradiscono presenze nella notte,
Demoni tra i cespugli ci seguono senza timore curiosi di noi.
Scelti dalla sorte , io e i miei compagni ,
In viaggio verso un luogo che a me nemmeno nei sogni più biechi
Fu dato vedere.
Ho sempre avuto paura dei lupi , adesso mi trovo persino a cercarli,
Quand’ero bambino stringevo il cuscino , da solo , nel letto.
Costruimmo un carro e una grossa gabbia in ferro,
Unico posto per noi per stare al sicuro da loro e farci capire
E portiamo della carne fresca loro in dono,
Unico modo per no i . Il bestiame ora sembra impazzito,
Ora sente le belve.
Che facciamo non capisco , siamo soli in questo posto,
Sogno oppure sono desto? È di certo una follia.
Chi propose questo patto non sapeva certo tutto,
Stiamo andando verso il nulla , non si può cambiare idea.
Arriviamo, circondati dalle bestie nere,
Solo il ringhiare si sente , qualcosa di strano nell’aria trattiene la furia.
Un incanto del maligno è certo tutto questo.
Mostro , attraverso le sbarre ci scruti,
Io sento il calore del fiato sugli occhi.
Liberiamo il bestiame in sacrificio a loro,
Solo i cavalli bendati non fuggono,
Sentono anch’ essi il terrore che sale.
Non so come , sembra quasi che abbiano capito,
Forse erano uomini un tempo…
Andiamo via , presto! Alle spalle si compie il massacro.





Il cerchio della morte

Quando è che i lupi hanno fame e non bastano più le prede,
Qualcheduno di voi si chiede , poi , come fanno quelli a mangiare
Tutti quanti si mettono in cerchio ed in cerchio stanno a girare
E non smettono di camminare finché qualcuno non ce la fa più
Stringe il cerchio della morte , fiato fiato e fiato ancora,
Presto giunge l’ultima ora , la mala sorte a chi toccherà?
Forse tocca a quello più vecchio , quello ch’era il capo branco
E pensava a tutti quanti ma ora è stanco e si vedrà.
Ecco , inciampa quello stesso che pensava a tutti loro
E , anche se è diverso adesso , pure ora lo farà.
Affamati lo assaltano tutti , con le fauci , con le zanne,
A straziarne la sua carne , dopo , il branco si sazierà.
Questo è il tacito accordo fra i lupi , cupi sono i pensieri vostri,
Siete certi che siano mostri… vedete solo la crudeltà,
Io vi chiedo: a quale altare , quale capo o quale santo,
Dalla gente sua , convinto, si farebbe mangiare così?




Morte di un presunto lupo mannaro



Bevi , taglialegna , un’altra pinta di birra,
In alto quei boccali , ancora un giro!-
La notte è giovane e io un poco meno
Ma non frega a nessuno se pago da bere per tutti.
-Gente di taverna! Su con il cinghiale,
Passate qui la salsa di idromele!-.
Apre la sacca ed infila una mano
E caccia fuori un pugno di monete -offro io! Bevete!-
Esce , poi barcolla –troppa birra devo fare “un poco d’acqua”
E là dietro forse è meglio-
Ma c’è un tizio che si accorse del danaro e lo seguì.
Cala le sue brache , piscia , il boscaiolo,
Nascosto da un cespuglio ed esce un lupo,
proprio da quello , fato cornuto!
E il malintenzionato scappò dentro la taverna e chiese aiuto.
-Io vi dico ; questo amico vostro tramutato si è davanti a me,
Al suo posto vidi uscire questo mostro
Come un lupo e a quattro zampe se né andò!-
Torna alla taverna , non si regge in piedi,
Entra ancora ebro il taglialegna , dopo rigurgita un pezzo di carne
E si trova a quattro zampe come un cane –ho di nuovo fame-
-Questo è quanto basta!- grida a ciò il bargello,
-Presto , catturatelo che è quello!- E,
Quando furono tutti al processo lì giurarono
Che l’uomo ch’essi videro era proprio quello stesso.
Tanto gli è bastato , non è poco poi
Per essere inquisito e condannato ,
La giustizia non è male , solo un’ ora serve a farlo confessare.






All’ombra della giustizia



C’è una corda , lì , che penzola
E fa un’ombra giù , per terra,
Fa un anello con il sole catturato ad aspettare.
Se tu scavi , con le mani , trovi ancora una radice
Ma nessuno ormai ti dice che cos’è.
Se mi guardi ancora un poco
Io fra un po’ potrò spiegarti
Come fare a innamorarti di ciò che ti fa paura.
Uno come te che crede solo a ciò che l’uomo vede
Non si chiede se da troppo l’odio dura.
C’è una corda , li , che penzola,
Dove stava appeso un uomo,
Sotto c’era una radice di mandragora.
Tu non credere alle favole
Che non sto più a raccontarti
Ma una cosa c’è che tu devi sapere.
Lo sai che c’è una bambina che gioca con i lupi?
Fugge e la rincorrono , cade sull’erba ma per gioco.
Se ti chiedi come fanno a condannare a morte un uomo
Guarda dentro la prigione del tuo credere sicuro.
E se non trovi una ragione
Prova a chiederti perché
Hanno ucciso un taglialegna come te.
Io non so come abbia fatto
La bambina , non li teme,
Forse ha usato una radice di mandragora,
Forse è diventata un poco,
Solo un poco come loro,
Forse è ciò che tutti noi dovremmo fare.
Ora sa i che c’è una bambina che gioca con i lupi,
Fugge e la rincorrono , cade sull’erba ma per gioco.
La bambina corre ancora con i lupi.








Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.

flavi69
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzano


33 Messaggi

Inserito il - 16 gennaio 2012 : 11:22:49  Mostra Profilo Invia a flavi69 un Messaggio Privato
leggo solo ora e ringrazio Bruno e Liutprando per la condivisione: stampo e inizio la lettura

i tempi cambiano...speriamo siano dispari
Torna all'inizio della Pagina

wayward son
Membro Master


Regione: Lazio
Prov.: RM
Città: Roma


524 Messaggi

Inserito il - 16 gennaio 2012 : 15:07:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di wayward son Invia a wayward son un Messaggio Privato
Caro Liutprando, sono sostanzialmente d'accordo con te, riguardo la storia. Così, a naso, sembra proprio che il buon Bruno abbia giocato una sorta di tiro mancino. Non sembra un concept in senso classico, anzi, si direbbe che approcciando il disco in questo modo si possa restar piuttosto delusi, non riuscendo a seguire un filo conduttore.

Sembra piuttosto un disco sui mannari, con brani ad essi ispirati che solo a tratti si collegano fra loro. Come fossero episodi di una lunga tradizione di racconti fra contadini. Per dire, gli ultimi due pezzi anche sembrano unirsi e l'ultimo si unisce con un altro pezzo di storia, come squarci su una vicenda molto più ampia.




Carry On My Wayward Son
Torna all'inizio della Pagina

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 19 gennaio 2012 : 21:45:04  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
Il mio preferito, per ora, è ''La doppia natura''. La frase finale ''Morte, non ho piu' paura, la Natura mi pretende, sceglie me come Tifone di una notte senza stelle'' mi fa venire i brividi, e sembra quasi di vedere la trasformazione in atto da uomo a lupo.

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.
Torna all'inizio della Pagina

kat
Membro Medio




155 Messaggi

Inserito il - 26 gennaio 2012 : 16:57:13  Mostra Profilo Invia a kat un Messaggio Privato
non male, ma bisogna ascoltare l'opera completa per poter dare un giudizio. (il titolo fa un pò impressione ma vabbè...)

detto questo, non so se è il posto giusto, ma mi piacerebbe esprimere le mie perplessità sull'uscita di questo "nuovo" disco e sul futuro del gruppo.
l'argomento mi fa un pò tristezza e se non avessi chiaro ormai da tempo come funzinano le cose per i Fiaba, mi farebbe anche un pò rabbia.
per un pò c'ho creduto, poi mi sono sforzata di essere positiva, ma adesso...

un assenza troppo lunga, seguita poi da... cosa?

per Onestà ci vorrebbe un bel comunicato ufficiale con un pò di notizie e chiarimenti, ma non credo arriverà... o c'è già stato e me lo sono perso?



Torna all'inizio della Pagina

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 06 febbraio 2012 : 21:04:30  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
Capisco che qualcuno possa domandarsi che senso abbia pubblicare un nuovo disco quando il gruppo è praticamente ''scomparso'' per tutto questo tempo. Beh, il mio pensiero è che se Bruno ha l'ispirazione, il piacere e anche la possibilità di regalarci un nuovo viaggio, io sono il primo a rallegrarmene e a non vedere l'ora di ascoltarlo.

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.
Torna all'inizio della Pagina

daniele85
Nuovo Arrivato




6 Messaggi

Inserito il - 16 marzo 2012 : 11:11:01  Mostra Profilo Invia a daniele85 un Messaggio Privato


Immagine:

110,46 KB
Torna all'inizio della Pagina

flavi69
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzano


33 Messaggi

Inserito il - 16 marzo 2012 : 16:40:48  Mostra Profilo Invia a flavi69 un Messaggio Privato
azz! Dopo i testi la copertina
Ora manca solo la musicccccccca
Torna all'inizio della Pagina

wayward son
Membro Master


Regione: Lazio
Prov.: RM
Città: Roma


524 Messaggi

Inserito il - 18 marzo 2012 : 13:37:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di wayward son Invia a wayward son un Messaggio Privato
Spero non sia quella ufficiale.

E' la prima volta che una loro copertina mi lascia contrariato. Sembra uno di quegli orrori da primi anni 90 frutto di una rozzo approccio alla computer grafica alla portata di tutti. :(

La luna, un'immagine anticheggiante presa e appiccicata sopra e un carattere true tipe abusatissimo :(

Carry On My Wayward Son
Torna all'inizio della Pagina

kat
Membro Medio




155 Messaggi

Inserito il - 22 marzo 2012 : 14:24:53  Mostra Profilo Invia a kat un Messaggio Privato
chi è l'autore della copertina?

... un pò troppo "homemade" in effetti
Torna all'inizio della Pagina

flavi69
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzano


33 Messaggi

Inserito il - 23 marzo 2012 : 09:05:28  Mostra Profilo Invia a flavi69 un Messaggio Privato
pare che sia davvero la copertina ufficiale

http://www.jollyrogerstore.com/FIABA-LA_PELLE_NELLA_LUNA.htm

ci siamo persi il bassista: sezione ritmica completamente nelle mani di Bruno...certo che se suona il basso come la batteria non e` male

i tempi cambiano...speriamo siano dispari
Torna all'inizio della Pagina

red jester
Membro Medio

Città: palermo


164 Messaggi

Inserito il - 16 aprile 2012 : 20:48:43  Mostra Profilo Invia a red jester un Messaggio Privato
allora ragazzuoli....ho avuto modo di ascoltare l'album...trattasi a mio avviso un buonissimo lavoro! decisamente dark e metallico ma con i soliti momenti beffardi e stralunati che sono il marchio di fabbrica della band.
per quando riguarda i testi.. beh..ci sono parecchi momenti ispirati ma anche qualche momentuccio
un po' cosi'..siamo su buoni livelli ma distanti dai picchi a cui bruno ci
ha abituato( ma è lui che ci ha abituato male..:-).forse meno poetici(a tratti)e piu' "descrittivi"...la struttura "concept" non ha forse il magico "collante" dello sgabello ma regge benone. per quanto riguarda invece la qualita' di registrazione..beh.. sembrerebbe ottima! forse la migliore fin qui.

brano per brano le mie impressioni:

1)l'inquisito: l'ouverture(molto metal!) e' tecnicamente apprezzabilissima, ma sei veramente"dentro" la storia" solo quando il brano si "apre" con le chitarre fiabesche in primo piano..il basso
è cupo ed ossessivo
ed introduce al cantato di brancato che è davvero originale
ed azzeccatissimo(spezzato quasi alla "profezia"). ottime le doppie voci che
danno pathos.buon inizio!

2)le due nature: un breve ponte acustico simile a quello che collegava con la danza
alla pioggia. Di gran gusto e davvero commovente soprattutto per il
testo poetico.

3)il povero giacobbe:brano martellante quasi pfm-De Andre' o quasi appiccato:-) peccato
per la breve durata..forse un bridge non guastava..comunque l'hit dell'album..
qui ci sono i fiaba che conosciamo e amiamo. da pogarci dal vivo!!:-)

4)l'uomo è la preda: breve momento quasi cinematografico(da' il senso
dell'uomo braccato,della caccia..) con inserti di musica concreta quasi floyd..
dopo alcuni ascolti ti accorgi che e' il tema sonoro ripreso del primo pezzo. non male, decisamente "dark" e con strumenti e voce forse un po' troppo all'unisono...

5)le bestie del villaggio di ogre.
il vero gioiello del disco! qui, gia' dal
cantato(diavolo d'un brancato!fate caso a come viene declamato "LUPI" nella prima strofa.sadico e geniale!!)sei
difronte ad una scena da terrore da inquisizione! sei davvero proiettato nell'oscurita'
di quel periodo (forche e croci )! questa è la misura
esatta del dark fiabesco che non sconfina nel deja vu e nel banale!. espressivo e drammatico il basso di rubino. e alla fine...
la sorpresa con i break stralunati(quasi primissimo Oldfield) e rubineschi che non ti aspetti. e che
trasforma il lupo in..pecorella..o quasi...

6)la piccola Greta:la devi digerire per apprezzarla, ma è a mio avviso una grande ballad! Molto "banco del mutuo
soccorso", con brancato che fa quasi il f.di Giacomo. . Un
gioiellino anche per gli arabeschi delle chitarre elettriche. voto:8

7) il patto coi lupi:avanti miei prodi!!!!in verita' non mi fa impazzire musicalmente e procede quasi per inerzia... il break quasi recitato è molto(forse troppo..) "sgabello...". e' un brano comunque parodistico nella sua apparente ferocia ..e cio' lo salva.

8)il cerchio della morte: brano cadenzato da cantastorie di carrozzone
comenciniano..quasi una marcia funebre clownesca."compagnia di canto popolare"? siamo li'...bozzetto circense
comunque riuscitissimo con il basso dislabrato a mo' di timpano..brancato come
al solito superbo. forse un pochetto di deja vu..

9)morte di un presunto lupo mannaro: titoli un po' da noir anni 70.. comunque
il brano è aggiornamento della passione di bruno per l'operetta(gia' nel bambino e
nello sgabello era presente).. gli accordi quasi dissonanti mi piacciono
parecchio. atmosfera goliardica e scanzonata proprio da osteria! ogni cosa è al suo posto e in un brano appunto teatrale deve essere
cosi'.brava la band e bravo brancatuzzo! voto:7

10)all'ombra della giustizia:anche qui un titolo da cinematografia di serie b
anni 70.....(fa compagnia per bruttezza ai sogni nel sacchetto..:-).ballad che redime e riappacifica con il mondo.
giocata su sfumature che funzionano (a mio avviso) solo nelle parti delle strofe sottolineate alla fine dalle elettriche e un po' meno nel ritornello(un po' trascinato e dalla metrica sgangherata,cosa davvero inusuale per i fiaba!). una volta tanto non convince appieno l'arrangiamento delle percussioni...senza infamia e senza
lode dal punto di vista emozionale e con un pizzico di retorica nei testi ("anche noi dovremmo fare .."). Si poteva chiudere meglio ma e' brano non da disprezzare e che, sono sicuro, dividera' il popolo fiabesco.

tirando le somme ..beh..la statistica era dietro la porta... e dopo 4 album che gravitano a mio avviso intorno all'8 pieno(con la ciliegiona del bambino coi sonagli)..ecco un album da 7 pieno con cromatismi differenti. mi ritengo abbastanza soddisfatto. sono pochi i gruppi che si mantengono SEMPRE su buonissimi livelli, quindi, al di la' delle mie pippe masturbatorie nel sezionare i brani,dedico ai Fiaba.. 92 minuti di applausi!!!
p.s. piuttosto l'augurio e' che in futuro non si sterzi ulteriormente su cliche' di prog metal datato e poco sorprendente..altrimenti diventate monelli...


Torna all'inizio della Pagina

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 17 aprile 2012 : 20:44:57  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da kat

chi è l'autore della copertina?

... un pò troppo "homemade" in effetti


non è home made: è la riproduzione di una immagine medioevale che ritrae u lupo mannaro. A me piace parecchio, anche se si discosta molto dalle precedenti. Aspettiamo la musica, ora

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.

Modificato da - liutprando in data 17 aprile 2012 20:53:15
Torna all'inizio della Pagina

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 17 aprile 2012 : 20:52:20  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
Mi inchino alla indubbia capacità di analisi di Red Jester, profondissimo conoscitore dei Fiaba e di Bruno, per cui aspetto con ansia di poterlo appoggiare o confutare sui vari brani. Ma leggere una recensione positiva da un noto ''criticone'' è già un bel passo avanti

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.
Torna all'inizio della Pagina

red jester
Membro Medio

Città: palermo


164 Messaggi

Inserito il - 18 aprile 2012 : 07:09:25  Mostra Profilo Invia a red jester un Messaggio Privato
liutprando ipervaluta spesso la mente ormai da anni in decomposizione del sottoscritto..,ma indubbiamente la band merita solo applausi. fin qui 6 lavori e non un calo IMPORTANTE di GUSTO e CREATIVITA'.Ripeto:non sono molti i gruppi che si mantengono dopo 6 lavori su questi livelli. ma non si possono sfornare di continuo capolavori. questo è un gradino sotto ma giusto un gradino..
due parole sulla copertina: trovo l'idea della luna sullo sfondo non male anche perche' non mi sembra cosi' invadente. per quanto riguarda i caratteri del logo e del titolo ..beh.. siamo piu' o meno vicini al logo originale(solo piu' sbavato a mo' di inchiostro di china)quindi non vedo lo scandalo.. piuttosto la posa del lupo sembra da..soldatino atlantic....mettetegli un mitra in mano e vedrete..
posso aggiornare la mia classifica in fatto di copertina:
1)l'appiccato(splendida!evocativa al massimo !) alla pari con la ristampa "il cappello HA tre punte" (la prima versione era computerizzata ed anche troppo scura..)
2)il bambino coi sonagli(cliche' sfruttato..ma decisamente bella)
3)alla pari la pelle nella luna e i racconti del giullare cantore(il limite è che quest'ultima sembrerebbe rispecchiare un disco ..satanico
4)lo sgabello del rospo..fanalino di coda..non mi piace..troppo fredda..
Torna all'inizio della Pagina

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 18 aprile 2012 : 21:19:00  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da red jester

liutprando ipervaluta spesso la mente ormai da anni in decomposizione del sottoscritto..,ma indubbiamente la band merita solo applausi. fin qui 6 lavori e non un calo IMPORTANTE di GUSTO e CREATIVITA'.Ripeto:non sono molti i gruppi che si mantengono dopo 6 lavori su questi livelli. ma non si possono sfornare di continuo capolavori. questo è un gradino sotto ma giusto un gradino..
due parole sulla copertina: trovo l'idea della luna sullo sfondo non male anche perche' non mi sembra cosi' invadente. per quanto riguarda i caratteri del logo e del titolo ..beh.. siamo piu' o meno vicini al logo originale(solo piu' sbavato a mo' di inchiostro di china)quindi non vedo lo scandalo.. piuttosto la posa del lupo sembra da..soldatino atlantic....mettetegli un mitra in mano e vedrete..
posso aggiornare la mia classifica in fatto di copertina:
1)l'appiccato(splendida!evocativa al massimo !) alla pari con la ristampa "il cappello HA tre punte" (la prima versione era computerizzata ed anche troppo scura..)
2)il bambino coi sonagli(cliche' sfruttato..ma decisamente bella)
3)alla pari la pelle nella luna e i racconti del giullare cantore(il limite è che quest'ultima sembrerebbe rispecchiare un disco ..satanico
4)lo sgabello del rospo..fanalino di coda..non mi piace..troppo fredda..



Quoto assolutamente la classifica delle copertine, ma ti sei dimenticato Le Pere dell'Orco e il Lustrastelle.
Soprattutto la prima la trovo molto bella, tanto che la uso come avatar :-)



Immagine:

15,42 KB

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.

Modificato da - liutprando in data 18 aprile 2012 21:20:11
Torna all'inizio della Pagina

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 18 aprile 2012 : 22:22:54  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
E aggiungo una cosa : concordo pienamente anche sul fatto che i Fiaba raramente tradiscono, per cui noi pochi Eletti, a cui il Piccolo Popolo ha concesso il dono di potere apprezzare la Magia dei Fiaba, prepariamoci a godere di nuovo il loro talento. ECCHECCAZZO !!!!


Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.
Torna all'inizio della Pagina

red jester
Membro Medio

Città: palermo


164 Messaggi

Inserito il - 19 aprile 2012 : 05:51:57  Mostra Profilo Invia a red jester un Messaggio Privato
non dimentico caro liutprando...piuttosto il loro sito sembra averli dimenticati...sul loro sito il lustrastelle è sparito! non è che un domani se sfornano un altro singolo magari con una bellissima copertina ce lo nascondono?!....
Torna all'inizio della Pagina

flavi69
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzano


33 Messaggi

Inserito il - 20 aprile 2012 : 22:05:09  Mostra Profilo Invia a flavi69 un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da liutprando

Quoto assolutamente la classifica delle copertine, ma ti sei dimenticato Le Pere dell'Orco e il Lustrastelle.
Soprattutto la prima la trovo molto bella, tanto che la uso come avatar :-)



Immagine:

15,42 KB

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.



penso di essermi perso qualcosa: ma "le pere dell'orco" è uscito come CD con tanto di copertina? Tipo "il lustrastelle" o cosa? Grazie

i tempi cambiano...speriamo siano dispari
Torna all'inizio della Pagina

flavi69
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzano


33 Messaggi

Inserito il - 20 aprile 2012 : 22:06:11  Mostra Profilo Invia a flavi69 un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da red jester

non dimentico caro liutprando...piuttosto il loro sito sembra averli dimenticati...sul loro sito il lustrastelle è sparito! non è che un domani se sfornano un altro singolo magari con una bellissima copertina ce lo nascondono?!....



anche quella de "i sogni di Marzia" è molto bella

i tempi cambiano...speriamo siano dispari
Torna all'inizio della Pagina

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 21 aprile 2012 : 14:24:18  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da flavi69

Citazione:
Messaggio inserito da liutprando

Quoto assolutamente la classifica delle copertine, ma ti sei dimenticato Le Pere dell'Orco e il Lustrastelle.
Soprattutto la prima la trovo molto bella, tanto che la uso come avatar :-)



Immagine:

15,42 KB

Era uscito come download gratuito, copertina compresa

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.



penso di essermi perso qualcosa: ma "le pere dell'orco" è uscito come CD con tanto di copertina? Tipo "il lustrastelle" o cosa? Grazie

i tempi cambiano...speriamo siano dispari



Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.
Torna all'inizio della Pagina

red jester
Membro Medio

Città: palermo


164 Messaggi

Inserito il - 22 aprile 2012 : 10:42:08  Mostra Profilo Invia a red jester un Messaggio Privato
visto che GIUSTAMENTE i membri del forum hanno glissato sulla mia recensione(chi non vuole perdersi la sorpresa non guardi neppure,ma non stavo nella..pelle..)due parole del "sezionatore" spietato e chirurgico su "il patto coi lupi"(on line grazie alla jolly roger): dunque...premesso che l'atmosfera esigeva un brano cosi' ASSICUTATO(caro liutprando non so se capirai..dialetto nostrano..")direi che il brano riassume i piccoli difetti di questo album:1)testi a volte troppo "descrittivi".2)le strutture ritmiche (a volte)troppo squadrate e quindi piu' prevedibili. cio' non toglie che è un brano che rende bene (visivamente intendo)lo scenario.assolutamente adrenalinico ma con quella punta di ironia che appunto lo rende parodistico(.."ho sempre avuto paura dei lupi..adesso mi trovo pure a cercarli..(!)" e che è nelle corde del gruppo fin dagli esordi. Noto tra l'altro che dal bambino coi sonagli in poi c'è da parte di Bruno e del gruppo una riscoperta del prog 70.lo sento nei cantati nei riff acustici e in generale negli accordi. non che non fosse presente nei lavori precedenti(pensiamo ad esempio alle rifiniture chitarristiche di brani come la profezia o il fiore delle bugie molto frippiane)ma specialmente nei primi due album si avvertivano ancora forti echi new wave che non ci sono piu' da tempo(e forse e' normale che sia cosi). quando avrete modo di ascoltare il cd mi piacerebbe sentire la vostra impressione a riguardo..."la pelle nella luna" sembrerebbe parlarci di un Bruno "trasversale": sempre piu' folgorato dagli anni 70 ma con un occhio sempre piu' vigile al metal degli 80...
Torna all'inizio della Pagina

flavi69
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzano


33 Messaggi

Inserito il - 22 aprile 2012 : 19:01:27  Mostra Profilo Invia a flavi69 un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da red jester

visto che GIUSTAMENTE i membri del forum hanno glissato sulla mia recensione(chi non vuole perdersi la sorpresa non guardi neppure,ma non stavo nella..pelle..)



grazie per le tue parole molto chiare, sembra quasi di vedere un video

ma se ti dovessi e volessi sbilanciare, in una classifica degli album dei Fiaba, dove lo piazzeresti 'sto "la pelle nella luna"?
Dai che così fai aumentare la ns curiosità...

i tempi cambiano...speriamo siano dispari
Torna all'inizio della Pagina

flavi69
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzano


33 Messaggi

Inserito il - 22 aprile 2012 : 19:09:29  Mostra Profilo Invia a flavi69 un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da liutprando
Era uscito come download gratuito, copertina compresa




ah ecco...vado a cercare tra i file scaricati se lo ritrovo

i tempi cambiano...speriamo siano dispari
Torna all'inizio della Pagina

flavi69
Nuovo Arrivato


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Rozzano


33 Messaggi

Inserito il - 22 aprile 2012 : 19:27:56  Mostra Profilo Invia a flavi69 un Messaggio Privato
quando lessi il titolo mi domandai: ma perchè non si intitola "la luna nella pelle"? Secondo voi non sarebbe stato un titolo più logico? O forse è proprio per non essere scontato che il folletto Bruno ha invertito le parole? Ma guarda che pippe mentali mi sto facendo per ingannare l'attesa...

i tempi cambiano...speriamo siano dispari
Torna all'inizio della Pagina

red jester
Membro Medio

Città: palermo


164 Messaggi

Inserito il - 22 aprile 2012 : 20:20:15  Mostra Profilo Invia a red jester un Messaggio Privato
mi chiedi la classifica dei dischi dei fiaba? moooolto difficile...
l'appiccato è un gioiello naif..quando lo ascoltai pensai che se esistesse davvero IL PICCOLO POPOLO avrebbe partorito piu' o meno una roba simile... il capello ha tre punte ne è la prosecuzione stilistica. se vogliamo piu' oscuro(il tema della Mostruosita' d'altra parte è il filo conduttore)e presenta secondo me delle rifiniture di chitarre sublimi(penso ai cento stivali ,all'intro della rana affogato molto new wave, o alle frasi spagnoleggianti di turpino il mostro(qui bruno insegna al mondo intero come "contrappuntare" con la grancassa a velocita' super!pazzesco!) o a quelle vagamente crimsoniane di cui ho parlato. lo sgabello è forse attualmente il mio preferito. un capolavoro psichedelico forse non appieno compreso da tutti..i racconti ha il solo difetto di un mixaggio non ottimale(batteria a volte invadente e voce a volume troppo alto) ma possiamo considerarlo un album di hit,con qualche accento leggermente piu' pop. un grandissimo lavoro anche questo. il bambino coi sonagli è una suite "toccata" da grazia divina. non ci sono parole...alla fine mi sono commosso..non a caso liutprando ha estrapolato quel che pareva(per fortuna PAREVA) il testamento artistico della band. poesia ad altissimi livelli e uno sforzo creativo disumano se si pensa che a quanto pare non c'è accordo che non appaia nella suite originale "i sogni di marzia".L'ultimo è un buon lavoro con le particolarita' gia' descritte ma che probabilmente(come ha spiegato Bruno)andava fatto cosi'. un lavoro dai cromatismi cosi' differenti che è forse non paragonabile con gli altri. adesso la palla di ..pelle.. tocca a voi..
Torna all'inizio della Pagina

red jester
Membro Medio

Città: palermo


164 Messaggi

Inserito il - 24 aprile 2012 : 08:22:42  Mostra Profilo Invia a red jester un Messaggio Privato
..e tra gli assoli del secondo album non dimentico ovviamente il finale dei "il passo della gallina".. da festaiolo a tragico.grande! ma per non far torto alla premiata ditta Bonfiglio-Catena tre momenti(tra i tanti) si stagliano nella mente: l'assolino improvviso ,inquietante (anche qui frippiano) sul finire del brano "al cospetto della regina dei funghi",gli echi lontani che preludono al regno dei ragni della suite "il bambino coi sonagli" e soprattutto quello che sara'in eterno (per il sottoscritto) un mistero della fede:come cazzo avete fatto a trasformare in archi quella parte bella da impazzire sul finire della stanza dei profumi!?
Torna all'inizio della Pagina

red jester
Membro Medio

Città: palermo


164 Messaggi

Inserito il - 24 aprile 2012 : 08:38:31  Mostra Profilo Invia a red jester un Messaggio Privato
l'ultimo post in attesa del letargo...
magari potete partecipare al sondaggio.

il ritornello piu bello:non sono molti visto le strutture fiabesche ma metto angelica e l'omino di latta alla pari(..Il carro dei mostri...)
il bridge piu' geniale:la gemma del pozzo(ubriaco,quasi primus..)e il crocchiaossa.
la ritmica piu' geniale:beh..qui c'è da sbizzarrirsi..ma direi sempre e comunque l'intro dei sogni di marzia.
la ballad piu' toccante:il luccio su tutti,tallonato da "hanno ammazzato il drago" versione live. musicalmente occhio alla piccola greta. ovviamente potrei inserire la stanza dei profumi in blocco ,ma la struttura è troppo articolata cosi' come la parte conclusiva del bambino coi sonagli "stratificata" e ,come detto,toccata da grazia divina..
la intro in assoluto piu'bella: gli arpeggi dopo il recitato dello sgabello del rospo. li' sei gia' in un sogno dai contorni indefiniti...mi fermo qui.. la mia cervicale ha detto STOP!
Torna all'inizio della Pagina

robinud76
Membro




75 Messaggi

Inserito il - 24 aprile 2012 : 23:01:20  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di robinud76 Invia a robinud76 un Messaggio Privato
benebenebenebene....
ho letto tutti i commenti e ascoltato l'anteprima sul sito della jolly roger...
adesso sono in ansia da ascolto............

era ora!
Torna all'inizio della Pagina

kat
Membro Medio




155 Messaggi

Inserito il - 25 aprile 2012 : 19:00:53  Mostra Profilo Invia a kat un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da liutprando

Citazione:
Messaggio inserito da kat

chi è l'autore della copertina?

... un pò troppo "homemade" in effetti


non è home made: è la riproduzione di una immagine medioevale che ritrae u lupo mannaro. A me piace parecchio, anche se si discosta molto dalle precedenti. Aspettiamo la musica, ora

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.



non mi riferivo all'illustrazione, ma a tutta la copertina nell'insieme...
il font è stato preso tra quelli di base di Microsoft Word, e per il resto sembra fatta proprio in 5 minuti...

lo so, si fa presto a criticare, ma visto che non esce un nuovo disco da anni, anche dedicarci 5 minuti in più forse sarebbe stato opportuno.

ma in fondo ciò che conta sta dentro. vedremo :)
Torna all'inizio della Pagina

liutprando
Membro Master



Regione: Italia
Prov.: mi
Città: milano


530 Messaggi

Inserito il - 26 aprile 2012 : 18:36:58  Mostra Profilo Invia a liutprando un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da kat

Citazione:
Messaggio inserito da liutprando

Citazione:
Messaggio inserito da kat

chi è l'autore della copertina?

... un pò troppo "homemade" in effetti


non è home made: è la riproduzione di una immagine medioevale che ritrae u lupo mannaro. A me piace parecchio, anche se si discosta molto dalle precedenti. Aspettiamo la musica, ora

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.



non mi riferivo all'illustrazione, ma a tutta la copertina nell'insieme...
il font è stato preso tra quelli di base di Microsoft Word, e per il resto sembra fatta proprio in 5 minuti...

lo so, si fa presto a criticare, ma visto che non esce un nuovo disco da anni, anche dedicarci 5 minuti in più forse sarebbe stato opportuno.

ma in fondo ciò che conta sta dentro. vedremo :)


Il diritto di critica è sacrosanto. Devo però procedere ad una piccola ''difesa d'ufficio'' di Bruno, visto che non scrive nel forum (e secondo me fa male, ma tant'è: è una scelta che va comunque rispettata). Bruno è (sin troppo maniacale) nelle sue scelte, sia musicali che per quel concerne le copertine. Ricordo le discussioni sulla copertina de '' I Racconti del Giullare Cantore'', di cui venivo informato da Pierluigi. Non ho avuto alcuna notizia su questa, visto che il mio ''agente segreto'' non fa piu' parte del mondo Fiaba, ma escluderei a priori una scelta frettolosa o raffazzonata, quale che sia poi l'impressione che se ne ricava. Penso invece che questa tua osservazione sia invece da considerare un bel ''campanello d'allarme'' sulla bontà della sua scelta

Credo un uomo scelga allora, non importa se bambino, quando viene rivelato ciò che vuole e deve fare: Ho indossato quel cappello, il mio destino da Giullare.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Fiaba Forum © 2002-2012 www.fiabaweb.com Torna all'inizio della Pagina
Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: - Snitz Forums 2000 Version 3.4.03

Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it